Di seguito vengono elencati una serie di livelli di automazione degli impianti che, a seconda della loro complessità, consentono di ottimizzare la gestione del rifornimento dei veicoli.

Livello 1 Inserimento dati manuale
Un’automazione base dell’impianto prevede la digitazione tramite tastiera presente sul terminale di gestione del piazzale (terminale CPTT2) di un codice autista e/o automezzo e, eventualmente, dei km percorsi letti dal tachigrafo del veicolo

Livello 2

Identificazione autista e/o veicolo facilitata
Rispetto all’automazione base del livello 1 è possibile facilitare l’identificazione dell’autista e/o del veicolo utilizzando una tessera o un portachiavi RFID. Sul terminale CPTT2 deve essere installato l’apposito lettore. I km percorsi dal mezzo, se desiderato, potranno essere inseriti manualmente tramite la tastiera.


Livello 3

Identificazione veicolo automatica
Rispetto ai due livelli precedenti il livello 3 permette il riconoscimento automatico della presenza del veicolo da rifornire tramite
RFID integrato sul tappo del serbatoio del mezzo o TAG UHF adesivo, riducendo così il rischio di eventuali ammanchi di carburante e velocizzando ulteriormente le operazioni.


Livello 4

Lettura km veicolo automatica
Il livello 4, oltre al riconoscimento in automatico del mezzo descritto nel livello 3, effettua automaticamente la lettura dei Km percorsi tramite il modulo radio dRadioTrace installato sul veicolo.

 

Schema livelli automazione

 

 

EROGATORI

EROGATORI DI ENERGIA

SISTEMI PER LO STOCCAGGIO E L'EROGAZIONE DI ADBLUE®

FLUIDI

AUTOMAZIONE

TRATTAMENTO E ANALISI CARBURANTI

SOFTWARE GESTIONE

CENTRALINE DI LIVELLO

SONDE DI LIVELLO

 
 
HOME
AZIENDA
REFERENZE
PRODOTTI
ILLUMINAZIONE
INSTALLATORI
NEWS/EVENTI
GALLERY
AREA RISERVATA